Pietra lavica o pietra ollare: quale materiale scegliere per la bistecchiera?

1
2
3
4
5
ALLUFLON Etnea Wood Bistecchiera, Alluminio, Nero, 28 cm
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
Euronovità EN-22141 Padella, Griglia, bistecchiera pietra nera 46 cm stone vulcanica...
DEIK Bistecchiera Elettrica, 2000W Oversized Tostapane Piastra con Pendenza che rimuove il...
Tognana WI758BDAMNF Grill Rettangolare con Manico Pieghevole Mythos, Alluminio, Grigio
ALLUFLON Etnea Wood Bistecchiera, Alluminio, Nero, 28 cm
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
Euronovità EN-22141 Padella, Griglia, bistecchiera pietra nera 46 cm stone vulcanica rivestimento...
DEIK Bistecchiera Elettrica, 2000W Oversized Tostapane Piastra con Pendenza che rimuove il grasso,...
Tognana WI758BDAMNF Grill Rettangolare con Manico Pieghevole Mythos, Alluminio, Grigio
9.6/10
9.2/10
8.8/10
8.4/10
8.2/10
ALLUFLON
Rowenta
Euronovità Srl
Deik
Tognana
Bestseller No. 41
ALLUFLON Etnea Wood Bistecchiera, Alluminio, Nero, 28 cm
ALLUFLON Etnea Wood Bistecchiera, Alluminio, Nero, 28 cm
Bistecchiera 28x28 cm antiaderente effetto pietra con particelle minerali aggiunteManico wood effect, per una presa naturale, atermicoAdatta a tutti i piani cottura esclusa induzione
9.6/10
OffertaBestseller No. 42
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
6 programmi automatici specificiIndicatore luminoso e sensore automatico per controllare il livello di cottura2000 W di potenza
9.2/10
207,99 €109,99 €
Bestseller No. 43
Euronovità EN-22141 Padella, Griglia, bistecchiera pietra nera 46 cm stone vulcanica rivestimento...
Euronovità EN-22141 Padella, Griglia, bistecchiera pietra nera 46 cm stone vulcanica...
Padella,Griglia,bistecchiera 46 cm stone vulcanica rivestimento in pietraDimensioni piano cottura 26x35 cm.Fondo adatto a piani di cottura a gas,elettrico,vetroceramica ed induzione
8.8/10
OffertaBestseller No. 44
DEIK Bistecchiera Elettrica, 2000W Oversized Tostapane Piastra con Pendenza che rimuove il grasso,...
DEIK Bistecchiera Elettrica, 2000W Oversized Tostapane Piastra con Pendenza che rimuove il...
8.4/10
48,99 €45,99 €
OffertaBestseller No. 45
Tognana WI758BDAMNF Grill Rettangolare con Manico Pieghevole Mythos, Alluminio, Grigio
Tognana WI758BDAMNF Grill Rettangolare con Manico Pieghevole Mythos, Alluminio, Grigio
8.2/10
34,60 €28,90 €

Quando si vuole acquistare una bistecchiera, che sappia conferire alle pietanze un tocco deciso e una cottura eccellente, ma non si sa quale scegliere, la scelta non può ricadere su un tipo qualsiasi. La bistecchiera non è un utensile monotono: la ghisa, l’acciaio, la ceramica, sono solo alcuni tra i materiali più utilizzati per la sua fabbricazione.

Il mercato offre una serie di alternative interessanti per chi vuole cimentarsi in ambito gastronomico con il supporto di quest’utensile: la pietra naturale è una di queste. Questo tipo di bistecchiere sono molto ricercate e rientrano a pieno diritto, tra gli utensili da cucina più nobili, poiché restituiscono un risultato eccellente, grazie a un metodo di cottura a lento rilascio. Le bistecchiere in pietra possono essere fabbricate con due diversi tipi di roccia: la pietra ollare e la pietra lavica, entrambe ricercatissime per la realizzazione di utensili da cucina, poiché esaltano il sapore degli alimenti, lasciandone invariate le proprietà organolettiche.

 

Pietra lavica e pietra ollare: i materiali in sintesi

La pietra lavica o basalto vulcanico, è una roccia effusiva dal colore nero, che nasce dall’incontro tra il magma e l’aria, in seguito a un’eruzione vulcanica.
Impiegata in molti settori, la pietra lavica svolge un lavoro egregio nella cottura degli alimenti, in quanto ottimo conduttore termico. Dall’aspetto rude e poroso, non richiede alcuna lavorazione, poiché utilizzata allo stato grezzo.

La pietra ollare o steatite è una roccia refrattaria di natura diversa, in prevalenza verde, che si sviluppa in seguito a trasformazioni morfologiche che interessano la roccia stessa. A causa della sua struttura polverosa questo tipo di pietra risulta maneggevole e comoda da trattare, motivo per cui è adoperata, di frequente, nella realizzazione di bistecchiere e padelle.

I tipi di bistecchiera con pietra: possibili differenze

Acquistare una bistecchiera con pietra lavica, significa assicurarsi un prodotto instancabile: la sua naturale composizione fisica permette un graduale e performante innalzamento della temperatura, che impedisce la dispersione del calore, per periodi più prolungati rispetto a quelli della pietra ollare.
Questo rende la pietra lavica una valida opzione di scelta, poiché attraverso la tenuta a caldo degli alimenti, assicura la conservazione ottimale del cibo, anche in caso di consumo ritardato.

La bistecchiera con pietra ollare è una delle piastre più ricercate in assoluto. La struttura di questo tipo di utensile può essere al 100% naturale o presentare manici e piccole parti in legno o metallo. La pietra ollare presenta un aspetto disomogeneo, quindi a differenza di quella lavica, richiede un lavoro di levigazione, prima di poter essere adoperata.

Le piastre da tavolo con pietra ollare sono delle bistecchiere dotate di appositi supporti metallici, che consentono di deporre l’utensile su tutte le superfici e di servire il cibo senza utilizzare gli opportuni vassoi.
Nella scelta di una bistecchiera con pietra ollare l’attenzione deve spostarsi anche al lato estetico del materiale.
E’ preferibile ricercare una piastra dalla superficie il più possibile regolare, per evitare che si creino graffi, scalfitture o si formino le temute crepe.

Pietra lavica e pietra ollare: i vantaggi comuni per la cottura

La pietra ollare e la pietra lavica presentano delle differenze più strutturali, che funzionali. Infatti, queste rocce di natura differenti restituiscono in cottura lo stesso risultato.
Dal punto di vista pratico, la pietra naturale conferisce ai due tipi di bistecchiera, gli stessi vantaggi e benefici. In generale, entrambe assicurano un’elevata antiaderenza, un perfetto adattamento a ogni tipo di alimento e una preparazione dietetica delle pietanze. Ottime alleate della linea, le due pietre impediscono la fuoriuscita di fumi tossici e la diffusione di cattivi odori nell’ambiente.

La pietra lavica e la pietra ollare sono due risorse molto preziose. Materiali sicuri per la salute, offrono un tipo di cottura libera dai benzopireni, idrocarburi ad azione altamente nociva, contenuti nel catrame e in molti carboni fossili, rilasciati, invece, durante la cottura del cibo alla griglia.

Bistecchiere in pietra lavica o pietra ollare: caratteristiche comuni
VantaggiSvantaggi
Adattabilità agli alimentiPeso
Cottura sana e priva di grassiTempi di raffreddamento eccessivi
Cottura uniforme e lentaScarsa resistenza agli urti
Sistema di cottura a lento rilascioCosto maggiore
Presenza scenicaLavabili solo con prodotti naturali

Pietra lavica o pietra ollare: quale bistecchiera acquistare?

Questa domanda necessita di una risposta obiettiva. Come abbiamo visto in precedenza, la pietra lavica e la pietra ollare differiscono tra loro per tipo, colore e origine. Nella sostanza, però, optare per qualsiasi delle due, significa avere la certezza di affidarsi a un prodotto autorevole.
Procedere all’acquisto di una bistecchiera con pietra è un buon investimento, sia che si parli di roccia ollare, sia di quella lavica. Una bistecchiera in pietra offre un materiale di eccellente qualità, grazie alle caratteristiche sostanziali della pietra, che conferisce un prestigio maggiore alla piastra, rispetto a una di tipo industriale.
Scegliere una bistecchiera in pietra lavica, piuttosto che una in pietra ollare, significa quindi, scegliere una, ma non disprezzare l’altra. Spesso confuse tra loro, entrambe sono accessori utilissimi che assolvono la loro funzione egregiamente.

La pietra, infatti, conferisce alla bistecchiera una rassicurante antiaderenza e il raggiungimento di temperature molto elevate. Questo tipo di piastre sono anche lente nel raffreddamento: garantiscono una buona conservazione del calore, che non si disperde a contatto con l’aria. La temperatura risulta invariata per molto tempo dopo l’utilizzo, quindi  non si è costretti a consumare il pasto negli istanti successivi alla cottura. Inoltre, questi utensili sono espressione di una cucina essenziale, che non prevede l’aggiunta di alcun condimento.

Un limite di queste bistecchiere è la loro fragilità. Questi utensili richiedono un tocco delicato, in quanto possono danneggiarsi. La pietra è, infatti, un materiale sensibile, che può essere scalfito o graffiato facilmente.
Per evitare disastri, occorre prevenire. Questi utensili affascinanti richiedono un lavaggio particolare prima dell’utilizzo: una miscela di acqua e sale serve a scongiurare il rischio che siano presenti delle polveri in superficie.

Le le bistecchiere in pietra devono essere, in seguito, cosparse con strutto o olio per qualche giorno, per poi essere risciacquate con acqua. Questi utensili non vanno trattati con prodotti chimici, in quanto le sostanze tossiche potrebbero inserirsi nella piastra, rendendo tossica la cottura degli alimenti. Per mantenere inalterate le caratteristiche di un prodotto in pietra lavica o pietra ollare, occorre avere attenzione.Piccoli accorgimenti che, se messi in atto ne assicureranno l’utilizzo per molti anni.


Sono Rosaria e ho 32 anni.

Dopo un corso in Web e Digital Marketing, mi sono avvicinata alla professione del Digital Copywriter , per poter dare libero sfogo alla mia creatività e assecondare quella passione che da sempre mi accompagna per la scrittura. Con i miei testi cerco di rispondere al bisogno d’informazione degli utenti del Web.

Ho una forte passione per gli elettrodomestici, le tecnologie e l’abbigliamento sportivo, di cui mi occupo, scrivendo.

Back to top
Migliore Bistecchiera