Come pulire la bistecchiera antiaderente senza danneggiarla? Guida

1
2
3
4
5
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con 3 Posizioni di Cottura, Facile da Pulire, Potenza 2000 W
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
RISOLI BISTECCHIERA cm 33x26 GRANITO RISOLI
Moneta Etnea Bistecchiera, 28 x 28 cm
Imetec Professional Serie GL 3000 Bistecchiera, Piastre Antiaderenti Removibili, Rivestimento...
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con 3 Posizioni di Cottura, Facile da Pulire, Potenza 2000 W
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
RISOLI BISTECCHIERA cm 33x26 GRANITO RISOLI
Moneta Etnea Bistecchiera, 28 x 28 cm
Imetec Professional Serie GL 3000 Bistecchiera, Piastre Antiaderenti Removibili, Rivestimento Triplo...
Rowenta
Rowenta
Risoli
Moneta
Imetec
OffertaBestseller No. 41
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con 3 Posizioni di Cottura, Facile da Pulire, Potenza 2000 W
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con 3 Posizioni di Cottura, Facile da Pulire, Potenza 2000 W
Grill multifunzione per cucinare diversi alimentiSpia pronto per la cotturaCucinare senza grassi aggiunti
119,99 €82,68 €
OffertaBestseller No. 42
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera, 2000 W, Modalità Tostiera, 6 Programmi di Cottura Automatici
6 programmi automatici specificiIndicatore luminoso e sensore automatico per controllare il livello di cottura2000 W di potenza
137,49 €99,99 €
Bestseller No. 43
RISOLI BISTECCHIERA cm 33x26 GRANITO RISOLI
RISOLI BISTECCHIERA cm 33x26 GRANITO RISOLI
bistecchiera da cucinaUtensili da cucina e gadgetdimensioni prodotto: 12.5 x 12.5 x 29.7 cm
OffertaBestseller No. 44
Moneta Etnea Bistecchiera, 28 x 28 cm
Moneta Etnea Bistecchiera, 28 x 28 cm
34,51 €24,90 €
Bestseller No. 45
Imetec Professional Serie GL 3000 Bistecchiera, Piastre Antiaderenti Removibili, Rivestimento Triplo...
Imetec Professional Serie GL 3000 Bistecchiera, Piastre Antiaderenti Removibili, Rivestimento...

Se ti stai chiedendo come pulire la bistecchiera antiaderente, con ogni probabilità, è perché da poco ne utilizzi una, sei soddisfatto dei risultati che riesci a ottenere e dei tuoi piatti alla griglia e tutto vorresti fare tranne che rovinarla e renderla inutilizzabile. La buona notizia è che pulire griglie e padelle antiaderenti è molto più semplice di quello che pensi e, nella maggior parte dei casi, non richiede prodotti specifici o procedimenti troppo faticosi. Partiamo, però, dall’inizio.

Perché è importante fare attenzione a come pulire la bistecchiera antiaderente
La maggior parte delle griglie e delle bistecchiere che trovi in commercio, vendute come griglie antiaderenti, sono in realtà oggetti in alluminio o in ghisa che hanno subito un particolare trattamento antiaderente appunto. A seconda dell’azienda produttrice, questo trattamento può essere di natura diversa e più o meno resistente a fattori come un uso frequente o prolungato della bistecchiera, l’impiego di detergenti aggressivi, eccetera. Va da sé, comunque, che è proprio il loro speciale rivestimento che permette di cucinare sulle piastre antiaderenti senza aggiungere grassi o condimenti ed evitando, soprattutto, che gli alimenti si attacchino. Non dovresti aver difficoltà a capire, allora, che lavaggi troppo aggressivo o qualsiasi altra azione che rischia di rovinare questo stesso rivestimento potrebbe, di fatto, rendere inutilizzabile e da sostituire la bistecchiera.
 

Tutto quello che non devi fare quando si tratta di pulire la bistecchiera antiaderente

Più importante ancora di come pulire la bistecchiera antiaderente è, allora, come non farlo. Ci sono, infatti, una serie di azioni che apparentemente sembrerebbero utili dopo ogni lavaggio e per far tornare la piastra alla sua funzionalità e al suo aspetto iniziali ma che, invece, non fanno altro che rovinarla. Che sia appena acquistata o che, invece, la utilizzi già da un po’, se ci tieni alla tua bistecchiera antiaderente

  • non tentare di rimuovere grasso e residui di cibo con forchette, coltelli o altri oggetti appuntiti che potrebbero graffiare o rovinare il rivestimento antiaderente;
  • per la stessa ragione, evita di utilizzare le spugnette per i piatti in lana o in alluminio;
  • preferisci un detergente delicato a uno molto aggressivo, nonostante ti sembrerà avere un minore potere sgrassante;
  • non pensare, come prima ipotesi, al lavaggio in lavastoviglie.
Padelle e bistecchiere antiaderenti possono essere pulite in lavastoviglie?
La maggior parte degli oggetti di questo tipo, proprio in virtù dello speciale rivestimento di cui sono dotati, non dovrebbero essere lavati in lavastoviglie. Anche se si imposta un ciclo di lavaggio breve, delicato e a basse temperature, infatti, non si può essere sicuri che la componente antiaderente non sia rovinata, per esempio, dai detergenti o che questi non penetrino in profondità, rischiando di contaminare gli alimenti alle cotture successive. Per di più ci sono componenti delle padelle e piastre antiaderenti (come manici, eventuali coperchi, eccetera) che potrebbero rovinarsi in lavastoviglie, soprattutto se non si ha la possibilità di staccarli. In via generica, insomma, “in lavastoviglie” non è certo la risposta migliore alla domanda “come pulire la bistecchiera antiaderente”. Vale la pena, però, controllare sempre le indicazioni riportate sulla confezione o dal produttore: in qualche caso, infatti, oggetti come questi reggono bene anche lavaggi diversi da quelli sotto acqua corrente.

Come pulire la bistecchiera antiaderente senza rovinarla dopo ogni lavaggio

Nonostante queste premesse, come si accennava, pulire la bistecchiera antiaderente senza rovinarla è oltremodo facile e, soprattutto se sei più attento all’ambiente e alla sostenibilità delle tue scelte di vita, dovresti essere contento di sapere che la maggior parte dei metodi per pulire anche la bistecchiera antiaderente più sporca e incrostata sono completamente naturali (o quasi) e non inquinano più di un normale lavaggio di piatti e stoviglie da cucina.

Nella maggior parte dei casi, infatti, basta rimuovere grasso e altri residui di cibo con un tovagliolo e poi sciacquare la bistecchiera o la padella antiaderente sotto l’acqua corrente, con l’aiuto al bisogno di un comune detersivo per i piatti.

Perché è importante pulire la bistecchiera antiaderente dopo ogni utilizzo
Se fai questo dopo ogni utilizzo, e senza far passare troppo tempo dal momento in cui finisci la cottura, eviti di dover ricorrere a metodi più “aggressivi” e potenzialmente rischiosi per la tua griglia in un secondo momento. Più grasso, sporco e residui si accumulano sulla tua padella, infatti, e più potrebbe risultarti difficile eliminarli completamente senza l’ausilio di uno strumento meccanico o di un detergente abbastanza aggressivo. C’è una ragione decisamente più importante, però, per cui è necessario pulire la piastra dopo ogni utilizzo e che va ben oltre la possibilità di assicurarsene la durata nel tempo: il grasso, come i residui di cibo, infatti, rovina gli alimenti e, se bruciato, come nel caso di una seconda cottura, potrebbe rendere tossiche le pietanze cucinate sulla piastra.

Se grasso e residui che si sono accumulati sulla bistecchiera, comunque, sono particolarmente resistenti, valuta l’opportunità di lasciarla per un po’ di tempo a bagno con dell’acqua calda: dovrebbe aiutare a sciogliere lo sporco e, quindi, rendere un po’ più semplice il successivo lavaggio sotto l’acqua corrente.

come pulire la bistecchiera antiaderente in bagno con l'acqua

Metodi naturali e perfettamente casalinghi per pulire la bistecchiera antiaderente senza rovinarla

Se questo non dovesse bastare, valuta di trattare la tua bistecchiera con prodotti che trovi comunemente in cucina come sale, aceto o limone e che possono aiutarti a sciogliere grassi e residui e farla tornare come nuova.

Come pulire bistecchiere e padelle antiaderenti con il sale

Per pulire la bistecchiera antiaderente con il sale, ci sono pochi passaggi da seguire.

  • Parti sempre dall’eliminare il grosso dello sporco e del grasso con l’aiuto di un tovagliolo di carta.
  • Prepara una miscela di acqua e sale, in modo che rimanga comunque abbastanza pastosa.
  • Stendila sulla piastra, in particolare sulle macchie più ostinate e negli angoli o sulle griglie in rilievo dove, anche se non lo vedi, è più probabile che si sia accumulato lo sporco.
  • Lascia agire per qualche secondo.
  • Risciacqua con abbondante acqua corrente, prima di pulire la bistecchiera come fai di solito.

Come pulire la bistecchiera con aceto o limone

Anche se scegli di usare l’aceto (di vino, di mele, eccetera) al posto del sale e per pulire la tua piastra antiaderente, il processo è simile. Dovrai assicurarti soltanto di realizzare una miscela di acqua e aceto, con una concentrazione che varia a seconda di quanto duro e ostinato è lo sporco che devi pulire. Anche in questo caso, comunque, dovrai far riposare la miscela sulle macchie e prima di poter procedere con la normale cura della tua griglia antiaderente.

Quando usi il limone, che come avrai sicuramente sentito dire in più occasioni ha un notevole potere sgrassante, puoi limitarti invece a strofinare una fetta o uno spicchio di limone direttamente sulla piastra, indugiando in particolare nelle zone dove si trovano più residui di grasso o cibo.

Perché risciacquare bene una piastra antiaderente dopo averla pulita con tecniche naturali
Anche se metodi come questi appena descritti sono completamente naturali, sicuri e atossici, non dimenticarti di sciacquare molto bene la tua piastra antiaderente prima di riutilizzarla. Sale, aceto e limone – o loro residui, per lo meno – potrebbero restare sulla griglia e contaminare gli alimenti alla cottura successiva, rovinandoli nel sapore. Nessuno vorrebbe mangiare, insomma, un bel trancio di salmone ai ferri che, però, sappia…di aceto!

Rimuovere sporco e residui di cibo dalle bistecchiere: a che serve e come farlo

come pulire la bistecchiera antiaderente e rimuovere sporco

Solo in extremis, se quello che è stato detto fin qui non è servito e lo sporco della tua piastra antiaderente è davvero persistente, potresti provare una soluzione per rimuovere meccanicamente lo sporco e i residui di cibo. Non farlo mai, però, sulle bistecchiere nuove, appena comprate o utilizzate pochissime volte, considerato che c’è sempre il rischio di rovinare la copertura e far perdere loro tutto il potere antiaderente. E comincia, soprattutto, da tecniche meno invasive come quelle che prevedono di utilizzare l’olio: imbevi un comune tovagliolo di carta o della carta assorbente e passali delicatamente sulle macchie e nelle zone della tua bistecchiera che ne hanno bisogno, ciò dovrebbe sciogliere il grasso e allo stesso tempo aiutarti a restaurare il potere antiaderente della bistecchiera.

Se ancora ciò non dovesse funzionare, passa a utilizzare una spazzola da cucina: scegli quelle dalle setole di nylon, molto morbide e che non rischiano di graffiare o rovinare il rivestimento e, quando le passi sulla griglia, fai attenzione comunque a non esercitare troppa pressione. Anche gli oggetti in silicone che usi per girare gli alimenti in cottura possono esserti utili, infine, per pulire la tua bistecchiera antiaderente: utilizzali con cautela, per staccare il cibo che è rimasto incollato e che non riesci proprio a rimuovere in altro modo ma abbi cura di non avere una mano pesante e di non andare a intaccare il rivestimento della bistecchiera.


Back to top
Migliore Bistecchiera